Open Studi Aperti: torna in tutta Italia il 31 maggio e l’1 giugno

Al via le iscrizioni per gli studi professionali

Data

10/5/2024

Categorie

News

“Progetta il tuo evento” per affermare con forza l’indispensabilità dell’architettura e di chi opera per la cura delle nostre città e dei nostri territori e per far comprendere l’importanza del lavoro di professionisti che intervengono sullo spazio di vita dell’uomo, sia privato che pubblico: è questo l’invito che il CNAPPC rivolge agli studi di architettura in occasione dell’edizione 2024 di Open Studi Aperti.

L’iniziativa in programma i prossimi 31 maggio e 1 giugno prevede, come ogni anno dal 2017, che gli studi di architettura – che possono organizzare eventi collettivi - aprano contemporaneamente e su tutto il territorio nazionale i loro studi al pubblico, trasformando quelli che sono luoghi di lavoro in spazi di incontro con i cittadini per dialogare, confrontarsi, scambiare le proprie opinioni ed assistere ad attività che caratterizzano quotidianamente il lavoro di professioniste e professionisti.

Open Studi Aperti rappresenta un importante focus sull’importanza della qualità del progetto e dello spirito di servizio alla collettività che caratterizza il lavoro degli Architetti PPC, valori, questi, che sono alla base - a tutti i livelli - dell’azione politica del CNAPPC, tanto più in questo momento storico caratterizzato da significativi cambiamenti tecnici e normativi che riguardano la categoria.

Da sottolineare che le varie edizioni di Open Studi Aperti – che non si è fermato neanche durante la pandemia grazie all’ organizzazione di eventi on line - hanno visto una crescita e una diversificazione dei singoli eventi che nell’edizione del 2023, anno delle celebrazioni per il Centenario dell’istituzione dell’Ordine degli Architetti, hanno coinvolto, attraverso grandi eventi collettivi le sedi degli stessi Ordini provinciali.

Condividi su

Newsletter

Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.