Rassegna stampa 4 - 10 giugno 2024

Le notizie della settimana a tema architettura nell'area fiorentina.

Data

10/6/2024

Categorie

Rassegna stampa

Ordine Architetti Firenze

Su La Nazione del 5 giugno si legge: “Dall’importanza della procedura concorsuale al Piano operativo comunale, dalla necessità di un dialogo interistituzionale ai temi più discussi in questi mesi come le politiche dell’abitare, la mobilità e il rapporto con la Città metropolitana. L’Ordine degli architetti di Firenze ha completato il ciclo di incontri con le candidate e i candidati a sindaco di Firenze, ospitati nella Palazzina Reale, alla presenza del Consiglio dell’Ordine degli architetti - il cui presidente è Andrea Crociani - e da esponenti della Fondazione”.

Alloggi popolari

Sul Corriere Fiorentino del 4 giugno si legge: “La proposta del centrodestra di assegnare un peso agli anni di residenza per l’assegnazione delle case popolari scatena l’ennesimo scontro politico. ‘Non è giusto che chi vive da 50 anni in città venga sorpassato da qualcuno che è arrivato magari da un anno e quindi anche questo principio va introdotto, nella misura giusta, tra i vari criteri’, spiega il candidato Eike Schmidt. (…) Per la candidata Pd Sara Funaro, ‘anche oggi il candidato di Donzelli e Salvini dimostra di non avere la minima idea di come funziona una città e utilizza strumentalmente il diritto alla casa. Nell’ultimo anno abbiamo costruito un piano da 7 milioni di euro’”.

Stadio Firenze

Su Repubblica del 5 giugno si trovano le parole del direttore generale della Fiorentina Alessandro Ferrari sul tema stadio: “Abbiamo visto e letto tante cose ma ufficialmente domani (oggi ndr) invieremo una lettera al Comune in cui chiederemo di non iniziare i lavori allo stadio senza copertura finanziaria e scadenza. Faremo di tutto per evitare situazioni che per noi diventerebbero dei danni”. Da parte del Comune è arrivata la replica: “Se riceveremo questa nuova lettera la leggeremo con calma e attenzione”. Il 7 giugno, sempre su Repubblica, si legge: “Pronti a tutto, anche a ricorrere al Tar. Dopo l’annuncio in conferenza stampa da parte del direttore generale Alessandro Ferrari mercoledì la Fiorentina ha inviato una lettera, ancora priva di risposta, al Comune di Firenze per chiedere la sospensiva sui lavori del Franchi. Un primo avvertimento formale prima poi di procedere per vie legali”.

Condividi su

Newsletter

Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.