World accessibility day: la Fondazione tra le buone pratiche regionali

Data

16/5/2024

Categorie

News, Comunicati stampa

In occasione della giornata mondiale dell'accessibilità, Fondazione Architetti Firenze porta la sua esperienza all’evento organizzato dalla Regione Toscana.

Un evento di sensibilizzazione sui temi dell’accessibilità con tavoli di confronto e di studio di alcune delle migliori pratiche già attive sui territori. In occasione della giornata mondiale dedicata all’accessibilità - World accessibility day - la Fondazione Architetti Firenze (FAF) è tra le realtà toscane protagoniste della manifestazione svolta oggi, giovedì 16 maggio, al Palazzo degli Affari di Firenze.

L’evento - organizzato dalla Regione Toscana in collaborazione con il Florence Accessibility Lab dell’Università di Firenze, Anci Toscana, Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell'Accessibilità (CERPA), Centro Regionale Accessibilità (CRA), Istituto Nazionale Urbanistica (INU) - vede tra i tavoli di lavoro quello dedicato all’urbanistica e al paesaggio.

“L’obiettivo della Fondazione - sottolinea l’arch. Simone Scortecci, consigliere Fondazione Architetti Firenze - è quello di essere parte attiva, assieme all’Ordine degli Architetti di Firenze, nella costruzione e ri-costruzione di un nuovo modo di affrontare il progetto inclusivo, come tema trasversale che sia in grado di accogliere e rispondere alle esigenze del maggior numero di persone, avviando la riflessione dalla conoscenza e consapevolezza culturale, oltre che dall’applicazione di norme o promozione di buone pratiche”.

“All’incontro - conclude Scortecci - abbiamo portato il percorso svolto nel 2022 “Vengo anch’io. Accessibilità e architettura: progetti inclusivi e buone pratiche”, caratterizzato da una serie di appuntamenti dedicati ai professionisti sui temi degli spazi pubblici interni, esterni, sui beni vincolati, tutti affrontati con il duplice scopo di fornire ai partecipanti il valore culturale e le conoscenze tecniche, con la presenza di pedagogisti, ricercatori universitari nel campo della didattica, sociologi, oltre che tecnici e specialisti del settore”.

Condividi su

Newsletter

Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.