Architetture di passaggio

Disegni dalla Scuola di architettura di Firenze 1926 - 1949

Categoria

Mostre

Cinque esposizioni distinte focalizzate sui disegni, di dettagli architettonici, di edifici classici e di progetti di architetture, offrono l'opportunità di esplorare opere del passato che hanno svolto e continuano a svolgere un ruolo significativo nel paesaggio e nelle città contemporanee.

Gli elaborati degli studenti della Scuola di Architettura di Firenze dal 1926 al 1949, conservati presso il Fondo Disegni del DIDA (Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze), sono esposti nel piccolo spazio espositivo al primo piano della Palazzina Reale.

Architetture di passaggio è un progetto a cura di Fondazione Architetti Firenze in collaborazione con DIDA, Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze.

Scopri qui sotto le biografie e le opere degli autori in mostra.

Ordini architettonici

Mostra conclusa

  • Ordini architettonici

    Leonardo Savioli

    Si iscrive nel 1935 alla Scuola Superiore di Architettura di Firenze dove si laurea, il 13 febbraio 1941, con una tesi dal titolo “Centro Operaio Fiat”.

  • Ordini architettonici

    Raffaello Trinci

    Si laurea in architettura a Firenze il 30 novembre 1937 con una tesi intitolata “Palazzo del Vicerè in Addis Abeba”

  • Ordini architettonici

    Ilo Dati

    Si laurea il 25 novembre 1948 con una tesi intitolata “Stazioni di rifornimento e pronto soccorso per l’Autostrada Firenze-Mare”

  • Ordini architettonici

    Renzo Strumia

    Si laurea nel 1946 con una tesi dal titolo “Villaggio del Pescatore, con particolare studio casa del pescatore, scuola elementare e mercato del paese”

  • Ordini architettonici

    Silvano Fabbri

    Consegue la maturità artistica nel 1938 per poi iscriversi alla Facoltà di Architettura di Firenze; anche se continua sino al 1949 a fare esami, non risulta essersi mai laureato.

    Roma: Pantheon e Colosseo

    Mostra conclusa

    • Roma: Pantheon e Colosseo

      Mario Mercantini

      Si laurea l’8 luglio 1942 con una tesi intitolata Sistemazione architettonica e urbanistica del Quartiere Colcitrone ad Arezzo.

    • Roma: Pantheon e Colosseo

      Ugo Miglietta

      Si laurea in architettura il 13 novembre 1940 con una tesi dal titolo Centro rurale nel Tavoliere di Puglia.

    • Roma: Pantheon e Colosseo

      Sirio Pastorini

      Il 27 novembre 1936 si laurea con una tesi intitolata Palazzo di giustizia a Firenze

    • Roma: Pantheon e Colosseo

      Renzo Strumia

      Si laurea nel 1946 con una tesi dal titolo “Villaggio del Pescatore, con particolare studio casa del pescatore, scuola elementare e mercato del paese”

      Esercizi di progetto

      In corso

      • Esercizi di progetto

        Athos Albertoni

        Si laurea nel 1936 con una tesi intitolata Organizzazione di un quartiere residenziale a Bellosguardo.

      • Esercizi di progetto

        Guido Morozzi

        Nel 1936 si laurea discutendo la tesi Convento francescano presso Greve in Chianti.

      • Esercizi di progetto

        Arnaldo M. Degli Innocenti

        Si laurea il 31 ottobre 1933 con una tesi intitolata Progetto per la stazione marittima di Livorno.

      • Esercizi di progetto

        Raffaello Salvatori

        Si laurea nel 1939 con una tesi intitolata “Albergo a Setri Levante”.

      • Esercizi di progetto

        Albino Secchi

        Si laurea nel 1946 con una tesi intitolata Piano regolatore di Reggio Emilia

      • Esercizi di progetto

        Piero Pieri

        Si laurea nel 1943 con una tesi intitolata “Accademia Lucensis a Lucca“

      • Esercizi di progetto

        Gastone Bernocchi

        Dopo aver conseguito la maturità artistica, nel 1933 si iscrive al Regio Istituto di Architettura di Firenze.

        Ombre e prospettive

        4° mostra, visitabile da fine giugno 2024

        • Ombre e prospettive

          Nello Baroni

          Si laurea a Firenze nel 1933 con un progetto per “L’Aeroporto di Firenze” .

        • Ombre e prospettive

          Lando Bartoli

          Si laurea nel 1937 con una tesi sulla Bonifica edilizia della “Liburni Civitas”.

        • Ombre e prospettive

          Nello Bemporad

          Si laurea nel 1939 con relatore Raffaello Fagnoni, nel cui studio lavora sino al 1943

        • Ombre e prospettive

          Domenico Cardini

          Si laurea nel 1938 con una tesi su una “Città rurale nell’Agro Pontino”

        • Ombre e prospettive

          Italo Gamberini

          Si laurea nel 1932 con un “Progetto per la stazione di S. M. Novella in Firenze”

        • Ombre e prospettive

          Leonardo Ricci

          Si laurea nel 1942 discutendo una tesi dal titolo “Teatro chiuso e teatro all’aperto”

        • Ombre e prospettive

          Mario Mercantini

          Si laurea l’8 luglio 1942 con una tesi intitolata Sistemazione architettonica e urbanistica del Quartiere Colcitrone ad Arezzo.

        • Ombre e prospettive

          Mario Biondi

          Dopo aver conseguito la licenza liceale si iscrive alla Facoltà di Architettura di Firenze, dove risulta fuori corso dal 1938 al 1944

          Prossime mostre

          • Palazzo Pitti: dettagli

          Newsletter

          Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.