13 - 19 febbraio 2024

Rassegna stampa locale a tema architettura

Data

19/2/2024

Categorie

Rassegna stampa

Tav Firenze

Sul Corriere Fiorentino del 13 febbraio si legge: “‘Io cammino col bastone e manca poco casco in terra’. La signora Letizia Zanetti è una furia: ieri mattina è entrata nel salotto di casa e è andata vicina a inciampare. Perché proprio nel mezzo della stanza, il pavimento si è gonfiato di diversi centimetri. Così, da metà in poi, l’impiantito va pericolosamente in discesa. L’anziana, che vive in affitto nell’appartamento al primo piano del civico 15 di via Sandro Botticelli, ha subito chiamato la proprietà, il Comitato per le case ad uso degli indigenti, che a sua volta le ha mandato un geometra per una prima ispezione: ‘Mi ha detto che è preoccupato e che non devo assolutamente entrare in soggiorno - dice la donna -. Giovedì mattina verranno a fare i controlli per bene. Così di fatto, di tre stanze che ho, me ne rimangono agibili solo due’. Per Letizia la causa del problema non può essere che la talpa che scava il sottoattraversamento Tav: ‘Di notte sentivo un rumore sordo, continuo. Poi una signora che abito al 17 mi ha confermato che anche lei lo sente e che non riesce a dormire. Quindi non me lo sogno sognato’. Sono quattro i condomini che sarebbero rimasti danneggiati dagli assestamenti del terreno, i civici dall’11 al 17, dove venerdì scorso i portoni dei palazzi non si aprivano bene, perché sono come disallineati”. Sui quotidiani del giorno successivo si trovano le rassicurazioni del sindaco Dario Nardella secondo cui la situazione è sotto controllo.

Caro affitti

Sul Corriere Fiorentino del 14 febbraio si legge: “Uno studentato diffuso. E’ l’idea a cui stanno lavorando Università di Firenze e Città metropolitana per risolvere il problema del caro affitti per gli studenti universitari, una questione sollevata anche in occasione della visita a Firenze, settimana scorsa, per il centenario dell’Ateneo, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Le due istituzioni chiamano a raccolta i comuni dell’area fiorentina invitandoli a sedersi a un tavolo, il prossimo 21 febbraio, per confrontarsi sul progetto: l’obiettivo è ampliare l’offerta di alloggi destinata agli studenti, coinvolgendo amministrazioni, istituti di credito e banche, associazioni di rappresentanza dei proprietari, l’Ordine degli Architetti e dei Geometri, un appaltatore del servizio”.

Uscita Uffizi

Sui quotidiani del 14 febbraio si trovano le parole del neo direttore degli Uffizi Simone Verde: “Sulla loggia di Isozaki - ha detto - la mia risposta è molto semplice: non è materia di mia competenza, si è espresso il Consiglio superiore dei beni culturali, è una decisione che non intendo commentare. Quello che mi sembra di poter dire è che ci stiamo appuntando sulla questione in maniera sbagliata. Isozaki aveva fatto un progetto concepito per 1,2 milioni di visitatori, ma oggi siamo a 5 milioni di visitatori”.

Condividi su

Pagine correlate

Qui puoi trovare la rassegna stampa delle ultime settimane

    Newsletter

    Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.