23 - 29 gennaio 2024

Rassegna stampa locale a tema architettura

Data

29/1/2024

Categorie

Rassegna stampa

Loggia Isozaki

Sul Corriere Fiorentino del 23 gennaio si legge: “Non è piaciuta al sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi la battuta che domenica, al congresso di Fratelli d’Italia al Teatro del Maggio, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha fatto sul progetto di Paolo Genta dallo stesso Sgarbi caldeggiato - alternativo alla Loggia di Isozaki - per la nuova uscita degli Uffizi. Aveva detto il sindaco: 'Ho visto solo uno schizzetto di un giardino di quartiere. Credo che lei (la battuta era diretta al ministro Gennaro Sangiuliano presente al congresso, ndr) sia troppo ambizioso per accettare un giardino con tre alberi e due basi, noi fiorentini siamo più ambiziosi e credo dovremmo esserlo tutti’. Sgarbi replica piccato e parte un botta e risposta tra lui e il nostro primo cittadino. Dice il sottosegretario: ‘Mi dispiace dover smentire l’amico Nardella ma le cose sono andate diversamente’. A un pranzo che si è svolto durante le vacanze infatti Sgarbi ricorda che, presente lo stesso Nardella oltre che l’allora direttore Eike Schmidt e la sovrintendente Antonella Ranaldi, il progetto venne mostrato nella sua interezza”. Sul Corriere Fiorentino e La Nazione del 25 gennaio si cita l’Ordine degli Architetti. In particolare si legge sul Corriere Fiorentino: “Mentre il neo direttore degli Uffizi Simone Verde tace la loggia di Isozaki continua a infiammare gli animi. (…) Ieri il dibattito è stato aperto dagli architetti fiorentini. A parlare il presidente dell’Ordine di Firenze Andrea Crociani che ha ricordato di aver scritto una lettera al ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano in cui si chiedeva, pur non condividendo la scelta di non dar seguito al progetto Isozaki, ‘come mai non fosse stato ritenuto opportuno procedere con un nuovo concorso, ribadendo la centralità della procedura concorsuale in grado di assicurare la necessaria trasparenza’”.

Padovani

Sul Corriere Fiorentino del 23 gennaio si legge: “Palazzo Vecchio nei giorni scorsi ha inviato le lettere alle imprese interessate all’ampliamento dello stadio Padovani, con la possibile realizzazione di un impianto temporaneo per la Fiorentina da 15mila posti durante i lavori di rifacimento del Franchi e nella procedura di ‘dialogo competitivo’ per aggiudicare i lavori c’è anche il disegno del nuovo Padovani. Con le due tribune da 7mila posti totali che realizzerà il Comune con 10 milioni di spesa e le due da 8mila che spetteranno alla Fiorentina o a uno sponsor, per altri 5 milioni di euro. (…) La tribuna coperta da 4mila posti, realizzata dopo la demolizione di quella attuale, avrà anche skybox con affaccio sul campo e posti vip, mentre al piano terra saranno realizzati nuovi spogliatoi e locali infermeria e per antidoping, e la tribuna scoperta da 3mila posti avrà servizi igienici, punti di ristoro”.

Franchi

Su La Nazione del 24 gennaio si legge: “Dal progetto di riqualificazione dello stadio Artemio Franchi sparisce la destinazione commerciale di un’area pari a 15mila metri quadri: significa niente centro commerciale e saranno felici gli abitanti del Quartiere di Campo di Marte, da sempre contrari a questa opzione. L’indicazione di Palazzo Vecchio - anticipata nell’agosto scorso dal sindaco Dario Nardella - è ora ufficiale anche se la scheda su Campo di Marte dovrà comunque passare dal vaglio del Consiglio comunale, quando si voterà il Piano operativo”.

Condividi su

Pagine correlate

Qui puoi trovare la rassegna stampa delle ultime settimane

    Newsletter

    Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.