12 - 18 marzo 2024

Rassegna stampa locale a tema architettura

Data

18/3/2024

Categorie

Rassegna stampa

Piano Operativo Comunale Firenze

Su La Nazione del 12 marzo si legge: “Pavimenti di cristallo, passi felpatissimi e sguardi diffidenti in Palazzo Vecchio. All’indomani delle sfuriate renziano, che dal palco della Leopolda ha scagliato una serie di dardi avvelenati agli ex amici del e delle repliche dal fortino Pd affidate al pur sempre cauto segretario cittadino Andrea Ceccarelli il clima nel variegato mondo del centrosinistra di piazza della Signoria è rovente. Più di un orecchio è già rivolto a quello che accadrà oggi in Regione durante l’incontro del gruppo consiliare del Pd con un nutrito gruppo di esponenti del pronti a chiedere il siluramento di Stefania Saccardi. Ma la patata bollente in Palazzo Vecchio è un’altra e si chiama Poi, il piano operativo comunale che sarà discusso e votato dal 25 al 27 marzo. (…) Documenti, osservazioni ed emendamenti sono una marea e trovare la quadra politica non sarà cosa semplice. ma a preoccupare qualcuno sono i numeri in aula. A conti fatti per l’ok al piano e la sua immediata eseguibilità ne servono 19. Il Pd ha 15 consiglieri, che con la lista Nardella salgono a 17 e a 18 con il voto dello stesso sindaco”.

Affitti studenti

Su La Nazione del 14 marzo si legge: “A Firenze, nei primi due mesi del 2024, c’è stato un ulteriore aumento del 2% dei canoni di locazione per studenti, che si aggiunge all’incremento del 12% rispetto al periodo pre-Covid. Aumenti che fanno balzare Firenze tra le città d’Italia, seconda solo a Milano. E’ l’allarme lanciato da Sunia Cgil Firenze che sta monitorando sia i prezzi delle compravendite che dei canoni d’affitto. ‘Firenze è diventata una città che possono permettersi solo i figli delle persone benestanti - attacca Laura Grandi, segretaria generale Sunia Cgil -, tanto sono costretti a lasciarla e qualcuno ad abbandonare il percorso di studi’”.

Cantieri trasparenti

Sul Corriere Fiorentino del 14 marzo si legge: “La lotta all’insicurezza sul lavoro batte un colpo dalla città della tragedia di via Mariti. Sindacati e amministrazione comunale fiorentina hanno deciso di marciare uniti per prendere impegni precisi sulla formazione continua dei lavoratori, sull’attuazione e il controllo di regole auto imposte per la trasparenza del cantiere. La principale novità è la sperimentazione di un badge elettronica in grado di misurare non solo le presenze ma anche le ore lavorate delle persone impiegate: esordirà sui cantieri della tramvia Firenze-Bagno a Ripoli. L’accordo punta a essere esteso a tutte le opere pubbliche dell’area metropolitana”.

Condividi su

Pagine correlate

Qui puoi trovare la rassegna stampa delle ultime settimane

    Newsletter

    Ricevi news dall'Ordine degli Architetti e rimani aggiornato sulle ultime novità.